Contro Renzi e lo Sblocca-Italia: un appello a scendere in piazza il #7nov

21 OTTOBRE h17:00 ALL’EX-ASILO FILANGIERI

Assemblea pubblica
IL 7 NOVEMBRE TUTTI A BAGNOLI CONTRO
“SBROCCAITALIA” E LE POLITICHE DEL GOVERNO RENZI

IL 7 NOVEMBRE RENZI VERRA’ A BAGNOLI PER CELEBRARE LA PRIMA APPLICAZIONE DI UN PROVVEDIMENTO ULTRALIBERISTA ED AUTORITARIO CHE DEVASTA I TERRITORI E LA DEMOCRAZIA!

QUEL GIORNO BAGNOLI DEVE ESSERE IL CENTRO PER UNA PROTESTA GENERALE E NAZIONALE CHE AFFOSSI QUESTO DECRETO ED UNIFICHI LE LOTTE SOCIALI E AMBIENTALI CONTRO IL GOVERNO RENZI!

Facciamo appello a tutte le realtà organizzate, collettivi, comitati territoriali e di lotta, associazioni e singoli a partecipare a questa assemblea pubblica per contribuire nella costruzione degli appuntamenti
verso la mobilitazione del 7 Novembre a Bagnoli

Renzi non stare sereno: statt a cas!

Pubblichiamo di seguito l’appello dei comitati e movimenti cittadini per la mobilitazione del #7nov

AI NOSTRI TERRITORI NON SERVONO COMMISSARI E CEMENTO, MA LAVORO, AMBIENTE E DEMOCRAZIA!

Le politiche di rigore imposte in questi anni dai governi di centrodestra e di centrosinistra, sotto la supervisione di Unione europea e finanza internazionale, hanno aggravato la crisi e provocato un inarrestabile degrado della vivibilità, visibile anche nei nostri quartieri. Strade sporche e dissestate, servizi locali sempre più inefficienti (vedi a Bagnoli il disastro senza fine della Cumana e la chiusura di importanti presidi socio-sanitari come consultorio ed Asl), edifici scolastici ai limiti dell’agibilità.
E’ il frutto dei continui tagli alla spesa pubblica, suadentemente ribattezzati “spending review”.
Restano drammaticamente irrisolti anche grandi problemi sociali, come casa e lavoro. Un mercato immobiliare drogato nega a tanti, tra cui le giovani coppie, un’abitazione. Un giovane su due è disoccupato, mentre chi riesce a trovare un impiego spesso lavora a nero o con contratti precari.

Il governo Renzi ci riempie di chiacchiere sulla modernizzazione del paese, il ringiovanimento ed altre balle, ma le sue politiche proseguono quelle del recente passato e ne aggravano gli effetti. Tutte le ultime controriforme sul lavoro, la scuola, la casa, il governo del territorio, i servizi, trovano compimento nei vari Jobs act, Buona scuola, Piano casa ed altre leggi dai titoli pubblicitari. Lo scopo
delle lobbies economico-finanziarie che manovrano il governo Renzi è uno solo: far pagare la crisi alle classi popolari, impossessandosi dei beni pubblici e stroncando ogni forma di reale opposizione dal basso. Mentre una minoranza si arricchisce, pezzi del ceto medio, proletari e poveri affondano.

Anche il decreto 133/2014 Sblocca Italia segue questa via, con una raffica di misure per svendere il patrimonio immobiliare pubblico, deregolamentare gli interventi edilizi, rilanciare le ‘grandi opere’,incentivare la finanza speculativa, promuovere gli inceneritori di rifiuti, le trivellazioni per l’estrazione di idrocarburi, i gasdotti ed i gassificatori. L’articolo 33 impone sull’area di Bagnoli un commissario governativo che derogherà leggi ambientali e piani urbanistici, in spregio alla Costituzione. E’ il meccanismo fallimentare usato per l’emergenza rifiuti, che ha bruciato in 13 anni oltre un miliardo di euro e disseminato la Campania di discariche illegali. Dietro il governo Renzi ci sono le banche e Fintecna, la finanziaria statale proprietaria dei suoli ex IRI, che vuole lucrarci senza pagare la bonifica. Ci sono i costruttori, Caltagirone-Cementir in testa, pronti a cementificare l’ultimo litorale libero della città ed impadronirsi della riserva di Nisida. C’è l’Idis-Città della Scienza, una greppia clientelare foraggiata con denaro pubblico, determinata ad espandere i suoi tentacoli su spiaggia e parco.

CONTRO IL DECRETO SBROCCAITALIA E LE POLITICHE DEL GOVERNO RENZI CHE NON CREANO LAVORO E SVILUPPO MA PRECARIETÀ SOCIALE E AMBIENTALE

TUTTI IN PIAZZA IL 7 NOVEMBRE

QUANDO RENZI VERRA’ A BAGNOLI PER CELEBRARE UN PROVVEDIMENTO
LIBERISTA ED AUTORITARIO CHE DEVASTA I TERRITORI E LA DEMOCRAZIA!

QUEL GIORNO BAGNOLI DEVE ESSERE IL CENTRO PER UNA PROTESTA GENERALE E NAZIONALE CHE AFFOSSI QUESTO DECRETO E UNIFICHI LE LOTTE SOCIALI ED AMBIENTALI!

Coordinamento delle realtà di base napoletane contro il decreto SbloccaItalia

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Bagnoli, Bancarotta, Bonifica, Manifestazioni, Orizzonti Meridiani, Welfare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...